Che cosa non va buttato nello scarico? 7 cose vietate

Cibo avanzato. Gli avanzi di cibo e anche pezzi di..

Che cosa non va buttato nello scarico? 7 cose vietate

  1. Cibo avanzato. Gli avanzi di cibo e anche pezzi di cibo non vanno buttati nel lavandino perché vanno a finire nel pozzo, rendo necessario più spesso l’intervento di pulizia di una valida ditta di autospurgo Roma. i cibi vanno raccolti nel bidone dell’umido, secondo le regole comunali sulla raccolta differenziata.
  2. Colle, vernici e solventi. I solventi, le colle e le vernici hanno nella loro formulazione dei prodotti chimici aggressivi che possono avere un effetto negativo sulla flora batterica presente nel pozzo, responsabile di una parziale depurazione.
  3. Carta igienica. Se si ha un pozzo nero, non dovrebbe finire nel wc nemmeno la carta igienica che riempie il pozzo prima del tempo e potrebbe alterare l’equilibrio batterico. Una soluzione è quella di adoperare carta biodegradabile.
  4. Detergenti per le pulizie. I prodotti che si usano per pulire possono alterate l’equilibrio batterico presente nel pozzo nero: meglio preferire prodotti per le pulizie di tipo biologici.
  5. Animaletti morti. Molte persone sono solite gettare nello scarico del wc le carcasse di piccoli animali domestici periti come i pesciolini rossi. Non si dovrebbe mai fare, soprattutto in presenza di un pozzo nero.
  6. I pannolini per neonati, gli assorbenti igienici e i pannoloni per anziani sono difficili da smaltire e spesso creano un problema perché la spazzatura si riempie subito e acquista un odore forte. Certi pensano di risolvere buttando tutto nel wc.
  7. Oli e grassi. gli oli e i grassi che si usano per la cottura vanno raccolti separatamente e portai in discariche autorizzate e non buttati nel lavandino perché questi possono anche solidificarsi dentro i tubi, in particolar modo se sono di metallo, andando a crea un ingorgo.
  8. Dischetti leva trucco e coton fioc. Ogni bagno dovrebbe esser munito di un cestino se non si può fare a meno di usare il wc come tale, andando a riempiere prima del tempo il pozzo nero così da dove chiamare più spesso la ditta di autospurgo Roma.