Come vendere l’auto su internet

      Commenti disabilitati su Come vendere l’auto su internet

Hai deciso di vendere la tua automobile utilizzando i portali internet? Allora in questa guida trovi un po’ di consigli per iniziare e senza sbagliare. Sono tanti i portali che ti permettono di vendere la tua automobile, uno di questi è vendoauto.org.

Prima di tutto devi informarti su qual è il valore attuale della tua automobile. In questo modo sai qual è il prezzo giusto da proporre e soprattutto, sai come contrattare senza svenderla! Scegli con cura il canale dove venderla. Ricordati che non devi inserirla su più portali possibile ma su quelli di qualità, che effettivamente possono metterti in contatto con un acquirente serio. I portali online comunque sono eccellenti perché in poco tempo ti mettono in contatto con persone che vogliono acquistare l’auto.

Prima di iniziare, assicurati di essere in regola con i tagliandi, il libretto e il bollo. Una documentazione in ordine infonde sempre fiducia e allo stesso tempo non lascia uno spiraglio di contrattazione troppo elevata a chi deve comprare.

Ridordati che, quando vieni contattato e fissi l’appuntamento con il possibile acquirente, pulisci bene l’automobile, sistemila. Dai una buona impressione.

Scegliendo la strada dei portali online venderai la tua automobile ai privati. Sappi che in queste trattative ci sono dei pro e dei contro. Il vantaggio principale è il prezzo, puoi venderla a cifre più alte rispetto che a un concessionario. Inoltre non devi andare da nessuna parte, chi è interessato verrà da te, nel luogo che stabilisci tu.

Chiaramente lo svantaggio è che devi occuparti di tutto tu, se invece porti l’auto al concessionario non ti occupi di niente. Sta a te trovare l’acquirente e gestire tutta la parte burocratica.

Ricordati che per vendere l’automobile hai bisogno dei seguenti documenti: certificato di proprietà (rilasciato dall’ACI), carta di circolazione (rilasciato in motorizzazione) e la carta d’identità.

Quando hai trovato l’acquirente ricordati di accettare sempre e solo assegno circolare. Hai la certezza che chi acquista ha effettivamente il denaro sul conto. Deve contenere il nome e la firma della banca emittente, deve esserci scritto “assegno circolare”, il nome dell’acquirente e data e luogo di quando è stato emesso.