I segreti della cristalloterapia

      Commenti disabilitati su I segreti della cristalloterapia

Lo zaffiro

Nella cristalloterapia, lo zaffiro è la pietra che rappresenta purezza e anche energia. È ottima per gli stati meditativi al fine di raggiugere uno stato di spiritualità maggiore. È una pietra legata alla saggezza poiché aiuta a raggiunge pensieri profondi e assoluti, aiutando a distaccarsi dalla materialità della vita moderna e trascendere da tutto ciò in cerca di maggiore spiritualità. Il coler dello zaffiro, cioè il blu oltre mare, è spesso scelto per rilassarsi e meditare infatti.

L’opale

L’opale viene considerato molto benefico dalla cristalloterapia, soprattutto grazie alla sua azione a livello intellettuale. Questa gemma aiuta a concertarsi e a trovare la giusta concertazione, riuscendo a superare le emozioni negative. Per tale ragione, un opale può esser di grane aiuta o a chi sta affrontano un periodo difficile della propria vita, o anche stati depressivi. Il senso di tranquillità e l’eliminazione dello stress sono ottimi per aiutare l’autostima e la sicurezza in sé stessi.

L’acqua marina

Questa gemma dal colore del mare si credeva legata alla capacità di navigare: chi aveva una pietra di acqua mariana bordo era in grado di ricevere il favore del Dio del mare, Nettuno o Poseidone per romani e greci. Ha proprietà curative note fin dall’antichità e infatti si usa nella cristallo terapia per le infiammazioni a livello degli occhi, la cura dell’artrite, i disturbi di circolazione e anche del mal di gola.

Lo smeraldo

In cristalloterapia lo smeraldo è la pietra legata alla primavera per via del suo colore verde oltre al fatto che è in grado di risvegliare anche la passione. Chi usa lo smeraldo ha una maggiore fluidità nei rapporti di coppia e con tutte le altre persone, in generale. Lo smeraldo energizza e rinvigorisce come fa la primavera e si usa per aumentare la sicurezza in sé stessa, la concertazione e anche la creatività.

L’ametista

I greci credevano che l’ametista fosse la pietra del dio Bacco per via del suo colore simile a l vino. Oggi in cristalloterapia si usa per proteggere dall’abuso di alcolici.

Altre curiosità sulle pietre preziose le trovi cliccando qui LoveStone.it  .