Interessi moratori per il ritardo nel pagamento di una rata, di una bolletta e non solo

Vogliamo fare insieme a voi, cari lettori, un piccolo viaggio..

Interessi moratori per il ritardo nel pagamento di una rata, di una bolletta e non solo

Vogliamo fare insieme a voi, cari lettori, un piccolo viaggio nel mondo dei finanziamenti, per cercare di capire di cosa si tratti e per comprendere soprattutto che cosa siano gli interessi moratori che entrano in gioco in molte occasioni.

I finanziamenti in generale sono lo strumento in assoluto più adatto per riuscire a far fronte ad ogni genere di spesa che altrimenti sarebbe del tutto impossibile sostenere. Prevedono infatti che la banca presti i soldi al suo cliente, che si impegna così a ripagare il debito contratto tramite rate, solitamente mensili. Entrando più nello specifico, i prestiti sono la tipologia di finanziamento ideale nel caso in cui abbiate bisogno di somme di denaro non eccessivamente elevate: potreste ad esempio avere bisogno di ottenere solo qualche centinaia di euro per poter acquistare un nuovo elettrodomestico o di qualche migliaia di euro per acquistare una nuova auto. I mutui invece sono forme di finanziamento più importanti, che nascono infatti solitamente per far fronte alla spesa per l’acquisto di un bene immobile o per la sua ristrutturazione.

Ma che cosa accade se non effettuate il pagamento di una rata del vostro finanziamento entro i tempi stabiliti? Può accadere che i mille impegni quotidiani, un periodo di malattia, un forte stress o semplice noncuranza vi porti a dimenticare la scadenza e così vi ritrovate ad effettuare questo pagamento con qualche settimana di ritardo. Vedrete che il valore della rata sarà un pochino più elevato a quanto siete abituati. Questo perché la banca ha applicato quelli che vengono definiti interessi moratori.

Gli interessi moratori sono una percentuale che la banca calcola appunto nel caso di un ritardo nel pagamento di una rata, che serve per poter ripagare le spese che la banca in questa situazione è stata costretta a sostenere, ma anche come monito futuro, con la speranza cioè che il cliente non commetta più questo errore.

Gli interessi moratori non entrano in gioco solo ed esclusivamente nel caso di finanziamenti da parte della banca. Entrano in gioco, ad esempio, anche nel caso in cui vi troviate ad effettuare in ritardo il pagamento di una bolletta, che sia del gas, della luce, del telefono fisso. Forse non ci avete mai fatto caso, ma sulla bolletta successiva avrete qualche centesimo o qualche euro in più calcolato, presente nella tabella dei costi di quella specifica bolletta, proprio sotto alla dicitura interessi moratori oppure spese per il ritardo del pagamento.

Coloro che fanno di tutto per risparmiare, che cambiano le condizioni contrattuali di continuo per riuscire anche solo a vedere la propria bolletta diminuire di qualche euro appena, si comportano sicuramente in modo saggio perché risparmiare è oggi come oggi una delle cose più importanti che si possa cercare di mettere in atto. Capite bene però che se poi commettono l’errore di pagare in ritardo le bollette, in realtà andranno a pagare forse anche più di prima. Quello che stiamo cercando di dirvi è che dovreste quindi cercare di evitare i ritardi nei pagamenti delle bollette quanto più possibile.

Per evitare di incorrere in questi ritardi e quindi nel pagamento degli interessi moratori, la cosa migliore da fare sarebbe scegliere la domiciliazione della bolletta: le spese vengono alla scadenza infatti detratte direttamente dal vostro conto corrente dalla banca. Se l’idea però non vi piace, potete sempre segnarvi la scadenza sul calendario oppure sull’agenda o utilizzare le app che proprio i gestori di gas, luce e telefonia offrono a titolo gratuito che vi avvisano con una semplice notifica sullo smartphone quando una bolletta sta per scadere.

Ci sentiamo in dovere di ricordare che oltre a finanziamenti e bollette non pagate, gli interessi moratori possono entrare in gioco anche nel caso di altri debiti come, giusto per fare alcuni esempi, nel caso in cui decidiate di pagare le tasse relative alla dichiarazione dei redditi alla seconda scadenza anziché alla prima, nel caso di richieste di pagamento di vecchi bolli auto oppure nel caso di cartelle esattoriali. Tutte queste spese a cui dovete obbligatoriamente far fronte possono a causa degli interessi moratori diventare davvero molto onerose. Meglio allora cercare di ripagare il debito contratto nel minor tempo possibile!