Scegliere la rete elettrosaldata giusta per ogni situazione

      Commenti disabilitati su Scegliere la rete elettrosaldata giusta per ogni situazione

A seconda della struttura autoportante in cemento armato che si dovrà andare a costruire, è possibile reperire sul mercato diverse opzioni di rinforzo. Ognuna di essere ha delle caratteristiche diverse, che le portano ad essere utilizzate in molteplici situazioni.

La rete elettrosaldata, in diverse versioni, e le barre di acciaio sono sicuramente le scelte più utilizzate nei cantieri di tutto il mondo.
Contraddistinte da un ottimo rapporto qualità/costo, e dall’estrema facilità di posa in opera (annegate nel calcestruzzo armato), sono ormai diventate un elemento imprescindibile di ogni cantiere.

Vediamo in breve cosa le caratterizza.

Barre di acciaio per cemento armato

Possono essere posate singolarmente, oppure a più strati. A seconda del progetto che si andrà a realizzare, e da altre variabili, le singole barre possono avere un diametro diverso, come una distanza variabile le una dalle altre.
La loro estrema flessibilità di posatura ha però alcune controindicazioni.
I tempi di lavoro possono, per esempio, essere più lunghi rispetto a quello preventivato in un primo momento. Spesso le barre vanno legate tra loro, o comunque tagliate, e queste operazioni vanno effettuate manualmente. Senza considerare che la qualità del rinforzo ottenuto potrebbe essere inferiore a quello previsto.
Infatti, la gettata del cemento è un momento molto delicato, ed eventuali movimenti delle barre possono andare a minare quella che sarà la stabilità finale.

Rete elettrosaldata

La rete elettrosaldata è un insieme di barre di acciaio elettrosaldate tra loro. Questa soluzione risolve buona parte dei problemi che di solito ci si trova ad avere quando si utilizzano singole barre di acciaio.
Assicurano una soluzione efficace, e sicura, per quello che riguarda la staticità nella maggior parte dei cantieri.

Le reti elettrosaldate possono essere a loro volta divise in due grandi categorie, standard e personalizzate.

Quelle standard sono, di solito, vendute in sezioni con lunghezza e larghezza prestabilita. A secondo dell’uso che se ne vorrà fare, sarà successivamente necessario adattarle al cantiere. Questo comporta un’esigua perdita di tempo, ma di certo minore rispetto a quella che si potrebbe avere utilizzando delle barre singole.  Senza contare il materiale che risulterebbe inutilizzabile dopo aver sagomato le barre singole, che quindi deve essere scartato.

Le reti personalizzate, al contrario, vengono prodotte a partire dalle richieste del committente. Questo permetterà non solo di non avere parti non utilizzate, ma anche un tempo di posa minore.
Ovviamente, avranno un costo maggiore rispetto a una rete elettrosaldata standard.

La decisione nello scegliere un modello, rispetto a un altro, verrà presa a secondo delle esigenze del cantiere. In alcune situazioni potrebbero anche essere usate entrambe, oppure si potrebbe partire da un modello standard per arrivare a un modello personalizzato.

In alcune occasioni si possono aggiungere degli elementi aggiuntivi a una rete elettrosaldata. Come, per esempio, dei giunti che permettono una trasmissione della forza tra una barra e l’altra, o tra diverse sezioni di costruzioni. L’utilizzo di questi giunti permette, il più delle volte, di pianificare in modo più agevole il lavoro da eseguire. Infatti, permettono di ottenere delle strutture in cemento armato che superano ampiamente i requisiti delle legislazioni correnti. Anche in aree problematiche, come possono essere quelle sismiche.