Una guida ai prestiti a fondo perduto

Per superare momenti di crisi economica, come quelli che l’Italia..

Una guida ai prestiti a fondo perduto

Per superare momenti di crisi economica, come quelli che l’Italia sta vivendo negli ultimi anni, è importantissimo dare valore all’innovazione e promuovere ogni iniziativa imprenditoriale che sia mirata allo sviluppo di progetti che possano costituire un punto di riferimento importante per l’economia e il mercato del lavoro. In tale contesto un ruolo importantissimo viene svolto dagli imprenditori, soprattutto dai giovani, che investono su progetti concepiti per dare risalto alle attività legate al territorio, quali possono essere l’agricoltura, il turismo, l’artigianato. Per le nuove imprese, poter contare su un finanziamento proposto a condizioni vantaggiose rappresenta sicuramente un incentivo ad impegnarsi nella ricerca di nuove forme di produttività, con un riguardo particolare per chi ha appena terminato un percorso di studio, per le donne e per chi si trova escluso dal mercato del lavoro per cause non volontarie.

I finanziamenti a fondo perduto sono forme di prestito che gli enti pubblici, soprattutto le regioni, offrono ai neoimprenditori e alle aziende in fase di riqualificazione che rispettino alcuni precisi requisiti, in relazione ai diversi bandi per accedere ai fondi: potrebbe trattarsi di attività inerenti all’artigianato e alla cultura locale, o progetti studiati per riacquistare una posizione sul mercato dopo un periodo di difficoltà che ha coinvolto il territorio, come il verificarsi di un terremoto o di un altro evento naturale di grave entità. Il vantaggio di questi finanziamenti è quello di richiedere la restituzione del debito solo in parte, generalmente del 50%, tuttavia la scarsa diffusione dei bandi rende difficile averne una conoscenza precisa: grazie a questa guida ai prestiti a fondo perduto è possibile avere un’idea dei bandi in fase di pubblicazione, e verificare quale possa essere quello più adatto al proprio progetto.

Presentare la domanda non è particolarmente difficoltoso, ma richiede una grande attenzione nel rispettare tutte le norme che permettono di accedere al prestito. Negli ultimi anni sono stati tagliati i fondi anche per queste iniziative, ma alcune regioni, tra cui le Marche, hanno continuato ad offrire ottime possibilità di finanziamento: questa guida ai prestiti a fondo perduto è uno strumento ideale per essere informati sulle modalità di partecipazione e sull’iter necessario per la presentazione del progetto e l’ottenimento del prestito.